fbpx

Cookie

Utilizziamo i cookie per offrirti un sito web innovativo ed entusiasmante. Utilizzando il nostro sito web e accedendo ai contenuti presenti in esso, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Se non desiderate accetta i COOKIES potete abbandonare questo sito web. La Legislazione Italiana e Europea prevede questo.

Cedolare secca: Stop alle sanzioni

 Cedolare secca

Dal sito di ReGold, una società unipersonale che offre servizi avanzati per il settore immobiliare, arrivano le novità riguardanti la cedolare secca e il contratto concordato agevolato.

Con il Decreto Crescita sono state introdotte delle novità riguardanti la proroga e la risoluzione dei contratti di locazione in cedolare secca e a canone concordato agevolato. La nuova normativa abroga le sanzioni che erano previste nell’articolo 3 del Decreto 23/2011, riguardanti l'obbligo di comunicazione della proroga per i contratti in cedolare secca. La cosa che cambia è che se si manca di comunicare entro 30 giorni la proroga del contratto non si sarà più costretti a pagare la sanzione. Perciò nel caso in cui oggi ci si accorgesse di non aver inviato la comunicazione di proroga in un anno precedente, si potrà farlo senza incorrere in sanzioni. Rimane in vigore l'obbligo di comunicare la proroga, il rinnovo non avviene tacitamente anche se scritto nel contratto.

Oltre alla proroga, nel Decreto Crescita si abroga anche la sanzione per la risoluzione del contratto in cedolare secca. Pur comunicando successivamente la risoluzione non si andrà incontro ad alcun tipo di sanzione. La norma vale anche per tutti i nuovi contratti 6+6 in C1 nati a gennaio 2019. 

  • Come prorogare il contratto concordato agevolato

Altra importante novità riguarda l’ufficializzazione di come vada prorogato il contratto concordato agevolato (3+2). Non essendoci mai stata grande chiarezza, dopo la prima scadenza alcuni prorogavano i contratti di 2 anni, altri di 3. La stessa Agenzia delle Entrate non ha fornito risposte esaustive a riguardo, contribuendo a confondere le idee. Ora è stata stabilita la giusta proroga: il contratto concordato agevolato alla scadenza va prorogato di due anni in due anni.

 

Un'organizzazione su cui contare

Storia ed esperienza hanno portato l'Organizzazione Immobiliare Stabilia ad offrire ai clienti servizi sempre più innovativi e completi. Un’assistenza professionale attenta e precisa per continuare a fare con competenza gli interessi dei clienti frutto di tanti anni di esperienza e di aggiornamento costante.

©2020 Stabilia Agenzie Immobiliari - Associazione d'imprese